Vedi profilo

🌞 [summer Fridays #6] Buon capodanno

"Io non me ne intendo di niente™" ho risposto su Twitter. A volte sono in difficoltà per la mia manca
Il venerdì di [mini]marketing
🌞 [summer Fridays #6] Buon capodanno
di Gianluca Diegoli • Newsletter #74 • Visualizza online
“Io non me ne intendo di niente™” ho risposto su Twitter.
A volte sono in difficoltà per la mia mancanza di passioni (salvo quelle altrui). È difficile conversare, in assenza di un qualsiasi approfondimento che ti distingua dagli altri. Invidio molto quelli in grado di tener banco sulle sottili differenze tra due vini, il grado di cottura delle bistecche incrociato per tipo di bovino ai barbecue la durezza dell’acqua minerale, quelli che davanti a me al banco gastronomia discutono sul labile e magico rapporto tra grasso e prosciutto nella fetta. Quei compiti professori di economia su Twitter che poi sbottano come al bar su di un rigore dato o no, scendendo nel girone infernale dei reply avanti e indietro dei commentatori dalla grammatica zoppicante e dalle - si intuisce facilmente - vite infelici e dal pallone totalizzante. Quelli che su Twitter ricordano ancora ogni anno Robin Williams, il suo banco e il capitano mio capitano.
L’unico vantaggio è che in questa diafana posizione non ti innamori troppo facilmente di un prodotto, un trend, una tecnologia. Nemmeno di una squadra.
E non innamorandoti, non raggiungi mai la fine del libro. Ti rimane sempre la curiosità, perché non puoi/vuoi esserne un esperto.
La superficialità curiosa produce una visione spaventosa. A volte in senso letterale. Ti fa perdere involontariamente anche opportunità: poco più che trentenne, a un colloquio con la più grande internet company dell’universo (allora) mi chiesero “qual è il suo brand preferito?”. A parte che era una domanda senza senso, ma forse propedeutica per farmi svolgere un’analisi strategica lì su due piedi (non vedo altra spiegazione), feci scena muta. Potevo inventare qualcosa, ma lì per lì la mia mente si rifiutò. Un po’ come chiedere a un dottore “qual è il suo paziente preferito?” “Nessuno”. Immaginate la faccia. Di entrambi.
Certo, con questa apolidia non puoi cavalcare un trend apparentemente vincente, nemmeno. Social media boom, viral marketing, Startup, Influencerismi, Makers, Incubatori, Hub, Growth Hackerismi. Mai stato un granché come surfista di trend.
D’altra parte ho sempre avuto quella sensazione non piacevole di vedere le cose un po’ da fuori, perché gli economisti - si sa - non raccolgono i soldi sul marciapiede. Se fossero veri, qualcuno li avrebbe già raccolti.
Buon ferragosto - buon capodanno, out of office che leggete.
Se leggi da poco: questa è la mail più summer della serie summer. Anche il meteo sembra concordare. Per cose più serie e lunghe aspettiamo settembre.

Ritualità
Ho appena raggiunto - chissà perché- il grado Explorer per il programma fedeltà di KLM. A volte penso a quelli nel marketing delle compagnie aeree che continuano a mandare email con “hai voglia di partire?” Del resto, cosa dovrebbero fare, scrivere “prenota un volo per un paese in cui non ci sia un rischio di essere quarantinati al ritorno!”? Il Covid ha reso ridicole - lo dico con rispetto per chi ci si deve arrabattare obtorto collo - molte delle pratiche di marketing. Non credo che sia la fine del consumismo: ma la fine dell’età dell’oro sì.
Gianluca Diegoli
Il #coronavirus insegna a distinguere il consumo dal consumismo. E ai non sense commerciali https://t.co/1fLxWxJXyN
Nel mondo reale
Metti alla griglia anche il Ferragosto e non ci pensi più. (Adoro il minifreezer, non so se resisterò, devo ripassare il mio libro come terapia e non pensare a quanti ghiaccioli ci stanno dentro)
Posizionamenti
L'acqua più alta d'Europa! Anche per neonati. Ah, il duro lavoro del marketer di acqua minerale. (grazie a @daniele_ferrari)
Letture
📕 Perché puntare sulle minuscole differenze di target potrebbe essere un errore colossale.
📕 Google potrebbe avere una crisi di mezz'età?
📕 Quello che sta succedendo nel mondo economico e digitale. Una lista visionaria ma non troppo.
📕 Sto leggendo il libro di Gabriele Ferraresi e mi piace un sacco.
📕 Nei miei playoff tra i candidati allo Strega tra Jonathan Bazzi, Marta Barone e Daniele Mencarelli il mio personale award va a Città Sommersa, di Marta Barone. Non è un libro facile, ma squarcia veli crescenti a ogni pagina.
📕 Su Digital Update i docenti consigliano i libri (professionali e no) da leggere.
Recensioni al libro
Sono raccolte su Instagram, su Amazon, su Goodreads
Vi aspetto a Mantova al Food and Science Festival
Cose mie, ICYMI
📻 Un mio intervento in radio: si parla di marketing, del libro e di cosa è andato storto nel Cluetrain Manifesto
👚 Tutto quello che c'è da sapere su presente e futuro della profilazione dell'adv digitale, spiegato benissimo da Marco Brambilla, nel mio podcast.
Negozianti
Buon ferragosto,
gluca
“Ah, ma perché capodanno?”
Tito Faraci
Ferragosto è il vero capodanno.
Ti piace questa newsletter?
Gianluca Diegoli

Lettera settimanale su marketing, digitale, strategia, retail, e-commerce.

Tweet     Condividi
Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Gianluca Diegoli con Revue.
minimarketing® Somewhere from internet in Emilia