Vedi profilo

🌞 [summer Fridays #4] Quel senso di fine del mondo di fine luglio

(Aspettare) l'ispirazione è per dilettanti. L'ho letto come citazione di non ricordo chi riportata ne
Il venerdì di [mini]marketing
🌞 [summer Fridays #4] Quel senso di fine del mondo di fine luglio
di Gianluca Diegoli • Newsletter #72 • Visualizza online
(Aspettare) l'ispirazione è per dilettanti. L'ho letto come citazione di non ricordo chi riportata nel libro di Vanni Santoni La scrittura non si insegna, che consiglio a tutti (almeno a quelli che vogliono fare gli scrittori). Tra l'altro ho pensato varie volte durante la lettura che il suo non-metodo di insegnare la scrittura potrebbe essere valido anche per il marketing, o qualsiasi altra materia. Ma purtroppo sul mercato della formazione avrebbe poco successo. La gente preferisce in genere i sistemi rapidi, garantiti e preferibilmente miracolosi.
Dicevo che l'ispirazione sia per dilettanti. Credo sia vero. Io mi do un'ora per scrivere la newsletter, non un minuto di più (poi, ok, magari mi concedo qualche minuto supplementare). Del resto, a scuola si faceva un tema nella prima ora, poi si ricopiava la brutta copia nella seconda. Io non facevo mai la brutta, era un campionato troppo facile, quello. Pronti, via.
Sì, questa è un'edizione estiva della Lettera, corta, leggera e poco impegnativa, rubriche in forma ridotta, fino a fine agosto. Per le riflessioni serie profonde e ispirate, tornate a settembre.

L'ultima settimana di luglio
Ogni anno a luglio ci sono un sacco di cose supposte importanti. (L'aggettivo è una coincidenza),
Ricordo un anno un progetto di trasformazione digitale di un brand del fashion che poi ho presentato in un infuocato meeting (per la temperatura, non per la foga oratoria dei partecipanti) a Milano, un altro anno di un'azienda che – cascasse il mondo – a settembre doveva essere online con l'ecommerce (chissà perché, non ricordo più).
L'accelerazione di luglio deve dipendere dal senso di ritardo di agosto, intrinsecamente, covid-proof, italianissimo. Siccome sappiamo che poi fino a metà settembre il surplace tra azienda e agenzia (una combine tra persone) ritarderà la ripresa, dobbiamo consumare ogni possibile minuto di tempo, a costo di fare le cose un po’ velocemente, diciamo.
Però dai, direte, quei progetti saranno veramente importanti, chissà poi cosa sarà successo a settembre e ottobre o almeno prima di Natale. Nulla.
L'azienda del fashion ha continuato a vivacchiare tra un ecommerce poco considerato e influencer improvvisati, e dai risultati mal misurati. Il piano urgentissimo si è dissolto nelle nebbie del tran tran aziendale quotidiano. Poi è cambiato il CEO, e azzerato tutto.
Quest'anno è andata meglio. Non so se abbiamo capito che non dobbiamo “chiudere nulla prima di”, che non serve recuperare cinque giorni se poi sei inefficiente tutto l'anno. Magari sono solo stato fortunato, e/oppure ho scelto meglio i miei clienti. In effetti, ora li ho scelti io, quelli urgenti me li hanno sempre scelti gli altri.
Osservatorio targeting
Aggiornamento: come sapete, ogni tanto inizio a cliccare su di un'inserzione di Instagram, per poi essere avvolto come una preda di un pitone da annunci di altre aziende che vendono tutte la stessa roba. Dopo la settimana del purificatore domestico per l'acqua, è la settimana dell’auto di lusso ma con rateizzazioni per poveri. Da qualche giorno Instagram e gli altri continuano a propormi costosi SUV ibridi (che non capisco, perché dovrei comprare una macchina che somma i possibili problemi di due sistemi di locomozione?) ma con rateizzazioni terminanti in 999 (999 è il numero del marketing, come 666 è il numero del demonio), come fossero zucchine nel più scontato dei discount di periferia. Ma dico, ti pare che mi faccio condizionare dal 999 su di un SUV? Ok, il 999 funziona (c'è un libro che ne parla, se non lo sai ancora, in cui il marketing è spiegato benissimo) ma non sempre. Se il prodotto è una botta e via, poco impegnativo, l'acquisto poco razionale, ok, sì, alla grande. Ma su di un prodotto wannabe di lusso, l'effetto è solo quello di rendere il tutto una poracciata. L'altra cosa veramente divertente è la scadenza delle promozioni: cioè product manager di SUV, davvero decido l'acquisto entro e non oltre il 31 luglio? Il fattore di urgenza, scadenza, paura di perdermi lo sconto funziona. Ma deve essere minimamente correlato al ciclo di acquisto e alla sua complessità.
Il trigger del primo click, quello scatenante l'0rda degli autoveicoli sponsorizzati, mi aveva convinto con un concetto interessante: puoi prendere la macchina e pagarla a seconda del chilometraggio. Purtroppo solo una minima parte del noleggio è legata a quest'ultimo, come sospettavo.
Recensioni
Uno dei libri più divertenti e istruttivi che ho letto ultimamente tratta di marketing. Giuro. Martino Pietropoli | L’Indice Totale
luigi provenza
Un manuale da leggere assolutamente, prima di avventuravi nella prossima sosta all'autogrill @gluca https://t.co/FodpTmAyqp
Scritti qua e là
Come l’Esperimento ci ha fatto avanzare di 3 anni in 3 mesi - Link
Di ancoraggi e sconti: scorciatoie mentali e marketing | Digital Update
👚 Tutto quello che c'è da sapere su presente e futuro della profilazione dell'adv digitale, spiegato benissimo da Marco Brambilla, nel mio podcast.
🎭 Un mio articolo sulla strategia digitale per le organizzazioni culturali e performance live, teatri ecc.
💾 Un microintervento per SAS, sulla necessità di utilizzare i dati end-to-end nel retail digitalizzato, e un framework per farlo correttamente.
(Ehi, ma non sono praticamente quelli della settimana scorsa?) (Beccato)
Bocellees
Gianluca Diegoli
A me stupisce sempre che molta gente si stupisca/scandalizzi che persone eccellenti nel/la loro lavoro/arte siano perfette m**de umane o ignoranti totali in materie che non gli competono.
Osservatorio UX
Per quanto il progettista faccia il buco grande per farvi centro con la carta usata per asciugare le mani, qualcuno riuscirà a non centrare il buco o sarà troppo pigro per spingerla all'interno. Conclusione: mai scommettere contro la pigrizia della gente.
Aeroporto di Atene (ma potrebbe essere quello di Bologna. O di Parigi. Forse non quello di Oslo)
Aeroporto di Atene (ma potrebbe essere quello di Bologna. O di Parigi. Forse non quello di Oslo)
PS: a proposito di 999 e urgenza, oggi è l'ultimo giorno dei saldi su Digital Update.
(sono passati 73 minuti dall'inizio della scrittura di questa lettera. CVD)
Buon weekend,
gluca
Ti piace questa newsletter?
Gianluca Diegoli

Lettera settimanale su marketing, digitale, strategia, retail, e-commerce.

Tweet     Condividi
Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Gianluca Diegoli con Revue.
minimarketing® Somewhere from internet in Emilia